L’espressione e le riflessioni di Giugno 2021

 

Bertolaso: “Per il momento non possiamo mandare i carabinieri a casa di chi non si vuole vaccinare”.
L’azione è sempre la stessa e ricalca l’overtoniana finestra.
Prima si ventila cosa è “impossibile” fare, al momento, ma contemporaneamente se ne profila un macabro auspicio, sadico e balordo.

Che il focus lo si ponga sull’espressione “per il momento” o sulla parola “carabinieri”, lo strabismo che ne deriva è nulla rispetto alla torsione testicolare che questo inessenziale burocrate provoca in chi ha ancora più dignità che amore arcobalenico.
La misura è colma, e forse bisognerebbe chiedere coram populo ai magistrati di intervenire se l’ordine vuole ancora conservare un briciolo di onore e decoro istituzionale.

Gioele Valenti, 29 Giugno 2021.


28/06/2021, Londra – Forte esplosione e violento incendio nel centro citta’.

 
Londra, 28 giu. (Askanews) – Una forte esplosione e uno spaventoso incendio hanno sconvolto il centro di Londra nel pomeriggio di lunedì 28 giugno 2021.
È accaduto nei pressi della stazione ferroviaria di Elephant & Castle, nel sud-est della città.
Secondo le prime ricostruizioni sarebbe da escludersi l’ipotesi dell’attentato.
Fonte ADNKronos cliccando QUI:

Contributo di Stefano Becciolini.


No caro Amendola, non e’ una questione di ignoranza.

 
Quando ho visto il video mi sono chiesto: Ma chi è costui?
Poi ho realizzato: Il figlio del più ben noto Ferruccio Amendola.

Diciamo che Claudio non è mai stato tra i miei attori prrferiti, nemmeno nel film “La scorta” quando, seguendo l’onda delle stragi di mafia del 1992, lui e l’amichetto Ricky Tognazzi lucravano su di noi che “Le scorte” (e non solo) le facevamo veramente.

Ora questo coscritto, appena poco più vecchio di me, pontifica con aria trasognante che dopo il “Buco” si sente libero e felice, talmente libero che apostrofa chi non vuole farsi ‘inoculare” il “Contro coso” un ignorante. Democraticamente rispondo al figlio del famoso Ferruccio di andare a farsi benedire, oltre che bucare, forse riuscirá a guadagnare qualche anno in più di esistenza su questo globo terraqueo. La scelta del “No buco” è una scelta consapevole e non assoluta.
Io Stefano Becciolini essere pensante e non irreggimentato nel gregge voglio prima sapere:
1. Il “Coso” è stato modificato in laboratorio? E da chi?
2. Perchè è stato studiato dal 2015 e quale doveva essere lo scopo dello studio?
3. Se il “Siero” è stato messo in commercio dopo soli otto mesi vuol dire che era giá in studio da vari anni visto che per una simile “Arma” si realizza contemporaneamente anche il “Siero antidoto”;
4. E altre domande che coinvolgono i mass media e le loro proprietá di gruppi di potere economico.

Detto questo, caro figlio del più ben noto Ferruccio, la pregherei di non buttare più benzina sul fuoco giá troppo vivace in questi ultimi tempi, brulincante di individui più o meno seri che pontificano come preti medioevali sulla fine dei tempi e altri appartenenti alle Istituzioni che vorrebbero inviare le camionette dell’Esercito a “stanare” chi non vuole bucarsi o, in alternativa, forse più democraticamente, inviare a casa i Carabinieri come ai tempi dei renitenti alla leva.
Felice Vita.

Stefano Becciolini, 28 Giugno 2021.


Bologna, vicolo Bianchetti ore 05:00 del 27/06/2021: Senza parole.

 
Contributo di Stefano Becciolini.


La canzone della Fase 2 – Un anno dopo.

 
Dopo aver ottenuto milioni di views negli episodi precedenti…
Torna “La canzone della fase 2”, firmata “I Corrieri di Kiss Kiss”.

Contributo di Tiziana Baccaro.


23.06.2021 – Germania: Colpo di scena contro la dittatura sanitaria.

 
Il quotidiano tedesco Bild (di più alta diffusione in Germania) chiede perdono per aver collaborato con il governo durante questa crisi sanitaria contro il Covid.
Nello specifico si riferiscono al terrore mediatico che ha causato danni sopratutto tra i bambini. Qualcosa sta accadendo.
Ci rendiamo conto che la Stampa/TV italiana è seriamente criminale!
 
Contributo di Marco Facchinelli.

https://rumble.com/viydlb-23.06.2021-germania-colpo-di-scena-contro-la-dittatura-sanitaria..html


Andrea Colombini : Si insiste con le balle ma Noi resistiamo!

 
Contributo di Stefano Becciolini.



Il Governo americano non esclude attivita’ aliena.

 
Link alla notizia ANSA delle ore 23:50 del 25/06/2021 cliccando QUI.

Dopo queste affermazioni ufficiali del Governo U.S.A. da oggi nulla sará come prima e non solo per gli avvistamenti di Oggetti Volanti Non Identificati (O.V.N.I. o U.F.O.) che dovranno essere considerati una minaccia o un’attivitá aliena amica, il che presuppone giá un contatto ravvicinato con Entitá Biologiche Aliene o IR3 (Incontro Ravvicinato del Terzo tipo). Sicuramente l’impatto più devastante l’avranno le religioni monoteiste come l’Ebraismo, il Cristianesimo e l’Islam, dato che verrebbe messa in discussione la stessa Bibbia, riconsiderata per forza di cose come un testo storico pieno di riferimenti ad attivitá aliene passate, come ad esempio il famoso carro di fuoco visto dal profeta Ezechiele.
La storia tutta dovrebbe essere riconsiderata e analizzata con nuovi strumenti di indagine, visto che il “fattore alieno” potrebbe essere addirittura la causa della nostra stessa evoluzione da primati ad Homo Sapiens.
L’unico sospetto che mi viene però è il fattore temporale: Perchè i casi studiati dagli enti governativi americani prendono in esame avvistamenti dal 2004 ad oggi e non quelli più corposi degli anni precedenti? E come mai queste sconvolgenti rivelazioni proprio nell’anno della possibile risoluzione della lotta al “male oscuro”? Forse bisogna creare una nuova emergenza più aggressiva e dilatata nel tempo per fare dimenticare la precedente?
In questo modo si riuscirebbe a fare accettare ai popoli del globo un Nuovo Ordine Mondiale (N.W.O.) nell’unione e nel contrasto a possibili invasioni aliene. Pericolosissimo esperimento sociale che potrebbe portare a “varianti anomale” ed incontrollabili.

Stefano Becciolini, 26 Giugno 2021.


Chi ci ha portato a questo odio e perche’?

 
Non è importante sapere il nome di chi ha dato la testata, si capiscono i motivi.
Ogni gesto violento è deprecabile qualsiasi sia la motivazione.
Perchè i due “vigilantes” hanno inseguito il soggetto che ha dato la testata ad un altro individuo che è intervenuto?
Il compito dei due “sceriffi” era limitato all’esercizio commerciale da loro controllato. Al di fuori erano semplici cittadini che “volevano solo lo scontro”.
Dio voglia per loro che chi ha portato l’umanitá a dividersi su un pezzo di stoffa e una siringa nel braccio, in qualche modo, abbia ragione o temo che non solo la storia li guidicherá ferocemente.
 
Contributo di Stefano Becciolini.

https://rumble.com/vj0xjp-chi-ci-ha-portato-a-questo-odio-e-perch.html


Strage della funivia di Stresa: A che punto sono le indagini?

 
A distanza di 32 giorni dalla tragedia, costata la vita a 14 persone sulla vetta del Mottarone (Comune di Stresa), tutto tace. Nei 10 giorni successivi abbiamo assistito in sequenza a:
1. Arresto di tre persone (Luigi Nerini, gestore dell’impianto, Enrico Perocchio, direttore dell’esercizio e Gabriele Tadini, capo servizio);
2. Scarcerazione di due di loro e arresti domiciliari per Tadini;
3. Sostituzione del GIP che aveva scarcerato i tre.
Unico elemento a mio avviso non trascurabile è stato la pubblicazione del video agli atti della Procura di Verbania che, dalle videocamere di sorveglianza, ha ripreso la tragedia.
Mi chiedo chi ha passato il video a RAI 3 e per quale motivo. Non certo per soldi, troppo rischioso. Forse qualcuno ha tutto l’interesse a non fare cadere il fatto nell’oblio della storia dei tanti misteri insoluti italiani. Io qualche idea a riguardo l’avrei.

Stefano Becciolini, 25 Giugno 2021.


Se sono le finte determinazioni democratiche a scandire le dinamiche istituzionali, è altresì vero che sono invece i complotti a innervare il tessuto connettivo della politica, imprimendo uno spin decisivo ai processi storici.
Con buona pace di chi disconosce la natura seduttiva di ciò che cospira nell’osceno (letteralmente, fuori dalla scena).

Gioele Valenti, 24 Giugno 2021.


Con la cessazione dell’obbligo (di fatto mai posto in essere) di portare la mascherina all’aperto, si rivela tutta la mistificazione semantica cui il popolo italiano è soggetto da un anno e mezzo. Al danno, anche la beffa: fintanto che hai uno mascherato davanti, sai perfettamente con chi hai a che fare.
A un’intelligenza presunta, preferisco di gran lunga una franca stupidità. Le mezze misure in questo momento storico sono pericolose.

Gioele Valenti, 23 Giugno 2021.


Continua la campagna d’odio di una certa Stampa neoliberista contro le liberta’ democratiche.

 
Contributo di Stefano Becciolini.


Documento sulle scie chimiche.

 
Contributo di Tiziana Baccaro.
 


Liguria, triplicati i sanitari che si rivolgono al Tar:
”L’obbligo e’ incostituzionale”.

 
Contributo di Stefano Becciolini.
 


Continuano le censure e le vessazioni dei social:
Dove sono i difensori delle liberta’ in rete?

 
Dopo la chiusura, anzi, la “vaporizzazione” della pagina Facebook Visione tv di Francesco Toscano, ieri è toccato as un video di Cosimo Massaro eliminato da YouTube per “disinformazione in campo medico”, senza contare le centinaia di sopprusi anti-democratici che avvengono giornalmente su pagine, canali video e profili. Quasi tre mesi fa i “paladini difensori delle libertá in rete” avevano intrapreso una vera e propria crociata per ByoBlu, il cui canale YouTube era stato chiuso poche ore prima dal loro chiassoso debutto alle Camere e dopo i famosi tre avvertimenti stile mafioso del Social. L’ottima iniziativa dei Senatori/Parlamentari ha permesso al noto format di Claudio Messora di fare “cassa” e di sbarcare sul digitale terrestre. Ma da allora non è stato prodotto nulla dai “nostri eroi” per tutelare i produttori di contenuti nei social dalla censura indotta dal pensiero unico globalista e dalle multinazionali.
Molto strano vero?
Se ci siete battete un colpo, grazie.

Stefano Becciolini, 23 Giugno 2021.

 


Muore dopo il richiamo del vaccino: Disposta l’autopsia.

 
Contributo di Stefano Becciolini.
 


La morte di Lorenzo Scorteccia, il padre disperato: “Era il ritratto della salute” – La Nazione.

 
Contributo di Stefano Becciolini.
 


Strona: Muore sei giorni dopo il vaccino. Il PM ordina l’autopsia.

 
Contributo di Stefano Becciolini.
 


La sentenza del Tar del Lazio è gravissima.

 
Grave sentenza del Tar:
Report non svelerà le fonti a Mascetti, venga con l’esercito.
Mi aspetto l’intervento del Ministro della Giustizia, custode dell’albo dei giornalisti.
La sentenza del Tar del Lazio è gravissima.
Viola la Costituzione, viola la libertà di stampa.
Una sentenza miope che paragona il lavoro giornalistico a degli atti amministrativi.
É come se Ilaria Alpi fosse morta per degli atti amministrativi.
Una sentenza che crea di fatto giornalisti di serie A e di serie B: Quelli che lavorano nel servizio pubblico non possono tutelare le proprie fonti, gli altri sì.
E’ un attacco senza precedenti, dovuto alla debolezza delle Istituzioni in generale e alla delegittimazione della politica nei confronti del giornalismo di inchiesta.

Sigfrido Ranucci, 19 Giugno 2021.

 
Contributo di Stefano Becciolini.
 


Padre e figlio in ospedale dopo la vaccinazione: l’accusa della madre del 17enne.

 
Contributo di Stefano Becciolini.
 


Ho deciso di “Metterci la faccia”.

 
Video di Maurizio D’Apolito.
 
Contributo di Tiziana Baccaro.


Scandaloso, massima condivisione: Bambino strappato dalle braccia della mamma.

 
Dobbiamo far girare al massimo questo video.
Un bambino è stato strappato con la forza dalle braccia di sua mamma.

Polizia, assistenti sociali e carabinieri tutti uniti a strappare un bambino che urla disperato per non essere portato via dalle braccia della sua mamma.
Una vergogna inaudita, nessun bambino deve essere trattato in questo modo.
Non portano via i bambini agli zingari che li mandano a rubare, a spacciare e li usano per mendicare ma si permettono di portare via un bambino ad una mamma italiana.
Tutto questo è una vergogna, è scandaloso.
Massima condivisione per questo video.
 
Contributo di Stefano Becciolini.

https://rumble.com/vimm55-scandaloso-massima-condivisione-bambino-strappato-dalle-braccia-della-mamma.html


Media impazziti: L’emergenza sono loro.
Dietro il Sipario – Talk show sul canale di Francesco Toscano.

 
Il sistema mediatico è diventato un problema enorme che mette in pericolo la democrazia minacciando la libertà di ognuno di noi. Un gruppo di potere, chiuso e autoreferenziale, pretende di costruire una realtà di comodo utile ai padroni in spregio di qualsiasi regola. Come possiamo difenderci di fronte a questi palesi tentativi di eversione spacciati per giornalismo?
Ne parliamo a “Dietro il Sipario” in compagnia di Enzo Pennetta, Paolo Borgognone e Roberto Quaglia.

Giornalisti: Collaborazionisti o semplici emanuensi delle direttive delle multinazionali?
Ottima analisi degli ospiti Paolo Borgognone, Roberto Quaglia ed Enzo Pennetta alla trasmissione di Visione TV condotta da Francesco Toscano.

Contributo di Stefano Becciolini.


La terza gamba di Figliuolo – Il Controcanto.
Imperdibile rassegna stampa del 15 Giugno 2021 a cura di Francesco Toscano.

 
In 150 anni abbiamo perso quasi tutte le guerre, non per colpa della truppa ma dei Generali al comando…
Questa battaglia Figliuolo non la perdera’, lui ha un’arma segreta:
“La terza gamba”

Contributo di Stefano Becciolini.


Piano piano…

 
Piano piano la verita’ sta venendo a galla, quali scuse addurranno i giornalisti ”collaborazionisti”?

Tempi difficili per quei giornalisti, anzi, “copisti delle notizie di regime” che, ubbidendo scodinzolando ai propri editori, circa un anno fa iniziarono la “campagna diffamatoria” contro chiunque, dotato di ragione, metteva in dubbio le dichiarazioni ufficiali sulle cause della pandemia’s (ho volutamente aggiunto il genitivo sassone ‘s per evitare che gli algoritmi di Facebook bollassero il post).

(Link alla notizia Ansa Video SkyNews, nell’istituto di Wuhan c’erano pipistrelli cliccando QUI).

Stefano Becciolini, 15 Giugno 2021.


Fermare la riproduzione umana: Quando un film pone un’ipotesi agghiacciante.

 
Inquietante spezzone della serie TV del 2020 dal titolo Utopia.
Vi bastera’ guardare queste scene per farvi scorrere lungo la schiena un brivido.
 
Contributo di Stefano Becciolini.

https://rumble.com/vigo9z-fermare-la-riproduzione-umana-quando-un-film-pone-un-ipotesi-aggiacciante.html


Messaggio da NATVS per Le Iene e non solo.

 
E’ matematicamente sicuro che se avessi caricato questo video su YouTube o direttamente su Facebook sarebbe stato rimosso.
Quindi potete essere d’accordo o meno sul suo contenuto, ma indubbiamente fa riflettere.
 
Contributo di Stefano Becciolini.

https://rumble.com/vifymx-messaggio-da-natvs-per-le-iene-e-non-solo.html


”No Paura Day”, Messina, ore 18.29.

 
Contributo di Gioele Valenti.


Generale Figliuolo cosa e’ questo? Un effetto collaterale?

 
Ad ognuno il suo lavoro e temo che questo non sia il suo, Sig. Generale.
Sicuramente lei ed il suo team siete dei maghi della logistica bellica, ma per favore continui a fare il militare e non il comunicatore medico,
con dichiarazioni ogni giorno sempre più imbarazzanti.

(Link notizia Ansa cliccando QUI).

Stefano Becciolini, 11 Giugno 2021.


Noi di R.I.E. riceviamo ed inoltriamo la lettera aperta dei medici siciliani alla FN OMCEO ed alla commissione ”Disagio nella professione medica” dell’OMCEO di Palermo.

Contributo di Gioele Valenti.

I sottoscritti Medici con la presente intendono rappresentare il loro disappunto nella gestione della pandemia da Covid 19 che ha di fatto svilito la nostra professione.
Ogni Medico deve includere fra i principi che guidano il suo operato l’attenzione e la solerzia proprie del ricercatore, dello scienziato.
In virtù di ciò, nel corso della pandemia, i Medici hanno continuato ad operare al meglio delle loro possibilità e molti di essi hanno posto in essere le cure domiciliari (pionieristiche all’inizio e poi sempre più organizzate), con farmaci di uso comune, ottenendo grandi risultati quali la riduzione e, in molti casi, l’azzeramento della ospedalizzazione e soprattutto la completa guarigione dei pazienti affetti da Covid 19.
Nonostante ciò, dopo oltre 14 mesi, il protocollo terapeutico “istituzionale” non ha subito alcuna sostanziale variazione rispetto alla iniziale indicazione di “vigile attesa e tachipirina” ed è mancato un aperto confronto dei vertici ministeriali e degli Ordini professionali con gli illustri Colleghi che, con le loro esperienze, hanno dimostrato l’efficacia delle cure domiciliari.
Anche la Fnomceo ha svolto prevalentemente una attività di controllo repressivo, in ossequio alle direttive governative, venendo meno all’interesse generale di ricerca delle migliori cure del paziente.
Solo il lavoro retrospettivo del Prof. Remuzzi e Collaboratori ha dato visibilità ai risultati dei Colleghi che, in scienza e coscienza, hanno preferito derogare al famigerato protocollo (“tachipirina e vigile attesa”) ed individuare terapie alternative più efficaci.
In più, l’art. 4 del D.L. 44/2021 ha statuito l’obbligo vaccinale per gli operatori sanitari con pesanti ripercussioni in caso di dissenso, modificando, in tal modo, i requisiti di idoneità lavorativa fino ad ora vigenti e condivisi; ciò sulla base di assunti (emergenza sanitaria, possibilità di contagio dall’operatore sanitario al paziente, efficacia della profilassi vaccinale, inefficacia delle cure domiciliari) che non hanno alcun fondamento né giuridico né sanitario.
A parte i profili di incostituzionalità, già sollevati, dovuti principalmente al fatto che trattasi di farmaci genici in fase di sperimentazione e dei cui possibili eventi avversi né le case farmaceutiche né lo stato assumono la responsabilità, si eccepisce l’assenza di tutela dei sanitari da parte degli Ordini e degli Enti a ciò preposti, nell’interesse della scienza e quindi di tutta la collettività.
Lascia, inoltre, perplessi la scelta della Fnomceo, rappresentata dal presidente Dott. Anelli, di trascurare il dibattito scientifico, fulcro della vera Scienza, per aderire passivamente alle scelte ministeriali, venendo meno così ai propri compiti istituzionali.
Ed è ancora più surreale la succube accettazione del decreto legge sull’obbligo vaccinale, che prevede, come detto, quale misura sanzionatoria, il demansionamento o addirittura la sospensione dello stipendio per quei Medici che, scegliendo di rifiutare una profilassi non necessaria, palesemente sperimentale, irresponsabilmente imposta, saranno ritenuti privi del “fondamentale requisito” per continuare ad esercitare quella professione che li ha visti per più di un anno ottemperare pienamente ai loro obblighi etici e professionali nella cura dei pazienti affetti da Covid 19.
La palese negazione di ogni forma di dibattito scientifico non è a fondamento della nostra professione e di ciò la classe medica è responsabile al cospetto dei Cittadini.
Ci aspettavamo, invero, un Ordine professionale a tutela dei propri iscritti e vigile nel loro operato all’insegna del principio di “Scienza e Coscienza” con l’incoraggiamento e l’indirizzo (anche nei confronti dei vertici ministeriali, spesso formati da politici o amministrativi) verso le terapie, quali quelle domiciliari, che hanno ottenuto i migliori risultati nell’interesse della collettività.
Questa lettera aperta vuole essere innanzitutto stimolo alla revisione dell’azione fin qui condotta dagli Ordini professionali in modo da suscitare un congruo e fecondo dibattito che, siamo certi, preluderà all’adozione di quegli idonei correttivi delle linee di pensiero tali da renderle più aderenti alla missione etica e sociale propria dei nostri organi di rappresentanza professionale.

Distinti saluti


Malati fino a prova contraria.

 
In un anno e mezzo abbiamo scoperto nuovi gusti, nuove parole e nuove regole che nel rispetto delle diversità ci stanno accompagnando verso la nuova normalità.

Contributo di Antonio Quarta.


Santoro asfalta la Annunziata e non solo.

 
Il peggiore giorno della Annunziata, domenica 6 Giugno 2021. Ma non solo!
La conferma da Giletti che chi si è sottoposto al vaccino è una “cavia da laboratorio”
 
Contributo di Stefano Becciolini.

https://rumble.com/vi8juh-santoro-asfalta-la-annunziata-e-non-solo.html


La tragedia di un medico perbene: Il Dott Jens Bengen.

 
”La sua grave e imperdonabile colpa è stata quella di credere in ciò che a una persona onesta, con la capacità di ragionare e in grado di leggersi la letteratura scientifica appare come ovvio: che le mascherine sono un pericolo per la salute anche per le persone sane e non offrono alcuna protezione contro il corona virus. La sua colpa era anche quella di essere un medico e quindi avere una certa credibilità nella sua campagna anti museruole: per questo aveva dovuto sopportare una sorta di massacro quasi quotidiano da parte dell’apparato mediatico mainstream, totalmente allineato e lo stress di essere sottoposto ad indagini giudiziarie e dell’ordine dei medici, semplicemente per aver detto cose ampiamente note e comunque parte della discussione scientifica. Infatti si trattava di semplici minacce, di vendetta per la sua operazione verità e di ricatto perché le sue posizioni non avrebbero mai potuto essere condannate in un reale dibattito. Alla fine non ha retto a questa terribile pressione e una settimana fa si è suicidato. Si tratta di uno dei volti più noti della resistenza Covid in Germania, il Dottor Jens Bengen’…’. (Fonte: ”La tragedia di un medico perbene”, dal sito Corrierepl.it consultabile QUI).

Contributo di Milena Patuzzi.


05/06/2021, Italia: Il Paese dei balocchi e la corsa al buco.

 
Entusiastica reazione adolescenziale alla corsa al “buco legale”.
Ma, come sempre, nell’entusiasmo generale dei mass media, vengono disattese le informazioni che arrivano da molti scienziati:
Ma il “coso” probabilmente è uscito dal laboratorio “rosso” giá nel 2019.
Ma allora se giá lo stavano studiando come arma illegale, avevano giá elaborato la “cura”.
E allora per quale motivo hanno aspettato molti mesi prima di renderlo pubblico?

Le immagini dei giovani “assemblati”, anzi pigiati come delle “sardine”, per usufruire del “buco vaccinale”.
 
Contributo di Stefano Becciolini.

https://rumble.com/vi4akd-05062021-italia-il-paese-dei-balocchi-e-la-corsa-al-buco.html


“Fake”, “resilienza”, “fonte”… fanno parte di un lessico totalitario, recuperato spettacolarmente, cucinato e predigerito in quelle fucine di una psicologia per zombie. Materiale tissutale necrotizzante. Le parole vengono indossate dalle persone come l’ultima borsetta di LV o come la maglietta dei Misfits targata Oviesse, o il tatuaggio a motivo isole Fiji. Ovvero simbolica svuotata del significato originario, degradata ad uso e consumo di gente incapace di cogliere nessi funzionali minimi, vettori di idee magiche (nel senso di una magia, che attraverso una fonazione ritualizzante determina cambiamenti concreti) per una torma sociale molto facile da permeare, svasare, riplasmare.
Che il Djinn mi protegga dall’incontrare sulla mia strada chi non sa leggere la bestemmia dietro un rosario, la lama dietro un sorriso, lo stupro dietro una carezza.

Gioele Valenti, 06 Giugno 2021.


Quella foto del profilo del sindaco di Stresa.

Con tutto il rispetto Sig.ra Sindaco di Stresa Marcella Severino, che annovero come il migliore Sindaco degli ultimi 20 anni, questa fotografia poteva sinceramente risparmiarcela per i seguenti motivi:
1. Il Mottarone come localita’ non centra nulla con la “strage” di poche settimane fa;
2. La mascherina come messaggio ai turisti internazionali che “forse dovrebbero tornare” non e’ certo un segnale rassicurante che invita alla serena vacanza.
3. Il mix del punto 1 e del punto 2 e’ assolutamente devastante….

Stefano Becciolini, 04 Giugno 2021.


Accerchiati: La polizia salva i manifestanti dagli Antifa.

 
Contributo di Marco Facchinelli.


“2 Giugno 2021 – Io non festeggio.
#GiovanniBrusca, 150 omicidi.
Scontati 60 giorni per ogni omicidio”.

Stefano Becciolini, 02 Giugno 2021.


“Il meccanismo criminogeno, tipico di ogni sistema familista mafioso, sta alla base non tanto dell’obbligo vaccinale – già di per sé, anomalia e torsione dello stato di diritto -, bensì nella congerie di pratici impedimenti ritorsivi che si vogliono frapporre tra le persone e i modi concreti di vivere: puoi non farlo, ma rischi di non lavorare, ritorsione; puoi non farlo, ma rischi di non poter viaggiare, ritorsione; ti è data obiezione di coscienza, ma il volgare dispositivo da strozzinaggio autodenigratorio in azione, tale da instaurare uno scisma definitivo tra un’antropologia accettata, e blindata da un consenso sociale, collante simbolico molto potente, e una risma di società reietta, ghettizzata, è ormai passato in giudicato da coscienze normalizzate. Un esercizio di degrado coscienziale molto riuscito.
Ciò che fa tremare le vene e i polsi, si trova alla base di questa produzione simbolica, ad opera di un dirigismo politico che agisce proprio con l’operandi mafioso. Come se, alla profferta estorsiva, e al rifiuto dell’esercente di pagare il pizzo, la parte offerente ventilasse mellifluamente che: puoi non pagare l’aiuto per le famiglie dei carcerati, e sei libero di non farlo, ma se non lo fai potrebbero accadere delle cose spiacevoli.
Come se il paradigma omertoso (non vi è un solo politico che abbia segnalato l’enormità di questa eterogenesi dei fini), e quello della ritorsione come metodo di governo, evidentemente ormai allignante nelle pieghe più riposte della politica, avesse svuotato di senso la democrazia rappresentativa, per instaurare un nuovo codice ritorsivo così lampante, da risultare invisibile.”.

Gioele Valenti, 02 Giugno 2021.


01/06/2021, Strage di Stresa: Freni bloccati da anni.

 
Video della TV tedesca ZDF consegnato, insieme ad altri, alla Procura di Verbania.
Alla linea della funivia del Mottarone i freni di emergenza potrebbero essere stati bloccati gia’ da anni?
E’ quanto emergerebbe da alcuni video girati dal 2014 al 2018 da uno svizzero.
 
Contributo di Stefano Becciolini.

https://rumble.com/vhxk6h-01062021-video-strage-di-stresa-freni-bloccati-da-anni.html


  • Condividi

  • I commenti sono chiusi.